Centro Studi e Ricerche per la Mobilità Sostenibile

Il progetto di investimento proposto è relativo al “Centro Studi e Ricerche per la Mobilità Sostenibile” che è parte di un progetto di area vasta  che  riguarda la realizzazione di un nuovo parco tematico in ambito automobilistico/motoristico da localizzare in Campania nell’area geografica del Vallo di Diano ed in particolare nel Comune di Sant’Arsenio in Provincia di Salerno.

Il Parco Tematico Mobilità Sostenibile, è caratterizzato dall’integrazione in un unico complesso di strutture museali, alberghiere e convegnistiche con i relativi servizi, strutture commerciali e di intrattenimento destinati allo svago ed all’intrattenimento dei visitatori, oltre che di un “Centro Studi e Ricerche per la Mobilità Sostenibile” con annessa pista di collaudo, progettato già in via preliminare facendo riferimento alle specifiche dettate dalla F.I.A.. L’area attualmente utilizzata per la realizzazione del progetto è di circa 33 ettari.

Il Parco Tematico Mobilità Sostenibile (trasporto su gomma) è costituito da 2 Macro Aree ben distinte (Tecnologica e Commerciale) ossia:

 Centro Studi e Ricerche per la Mobilità Sostenibile (CSMS).

 Complesso di strutture museali, alberghiere e convegnistiche (con i relativi servizi), strutture commerciali e di intrattenimento.

La scelta di immaginare la realizzazione un Parco Scientifico e Tecnologico (PST) denominato “Centro Studi e  Ricerche per la Mobilità Sostenibile” attivo nel settore delle energie rinnovabili applicate alla mobilità urbana, è dovuta alla prospettiva di un rapido sviluppo dei veicoli elettrici destinati alla mobilità, che andranno a sostituire gradualmente i motori termici (benzina, gasolio) e che rappresenta oggi una delle strade percorribili per dare una spinta propulsiva per l’intera economia nazionale.

Leggi tutto...

H.O.D. (hospital on-demande)

Il sistema “H.O.D” (hospital on-demande) è un innovativo sistema di gestione delle informazioni che permetta l’elaborazione e visualizzazione di dati di tipo prettamente ospedaliero derivanti da misure ed analisi cliniche, con la possibilità reale di sfruttare lo stesso sistema per fornire ai pazienti che lo vorranno servizi di tipo multimediale e di telecomunicazioni.

Più in particolare tramite il sistema HOD è possibile:

  • utilizzare un sistema automatico continuo di rilevamento ed archiviazione di alcuni parametri caratteristici del paziente come (temperatura, pressione) ed altri di tipo vitale (es.elettrocardiogramma) utilizzando una gamma di sensori di nuova generazione con tecnologia di comunicazione wire-less;
  • la visualizzazione contemporanea nei pressi del paziente di dati in formato immagine provenienti da ecografie, raggi X ecc. e dati di tipo alfanumerico e quindi con la possibilità di effettuare diagnosi più precise confrontando opportunamente i dati in possesso del reparto;

la fornitura su  richiesta di servizi di telecomunicazione come:

  1. la visione di film appartenenti ad una catalogo interno alla struttura ospedaliera;;
  2. la visione di canali di tv digitali
  3. il collegamento ad internet e l’uso della posta elettronica;